• Questo evento è passato.
E’ la volta dello SPARKLE TRIO di Lorenzo Tucci , che in questi concerti catanesi ha un ospite speciale nel sassofonista Daniele Scannapieco.come dire 3/5 dell High Five Quintet che portò alla ribalta internazionale Mario Biondi.

E’ il debutto siciliano di Lorenzo Tucci come leader dopo i tanti tour con Mario Biondi

Questa la formazione :


LORENZO TUCCI Drummer /Composer
LUCA MANNUTZA pianoforte
LUCA FATTORINI cbasso
DANIELE SCANNAPIECO sassofono

I concerti si svolgono al MA lunedi 6 e martedi 7 alle ore 21.00,mercoledi 8 due spettacoli alle 20.30 e alle 22.45
Costo del biglietto 17,50 prevendita inclusa.

Tucci e Scannapieco saranno impegnati anche in una masterclass il 7 febbraio nei locali del CESM di Via Turrisi Colonna 13.
 
Coi concerti di Tucci inizia l’annuale campagna dell’ABBONAMENTO AL BUIO di Catania Jazz, che di anno in anno è cresciuta in maniera esponenziale.
La novità di quest’anno è che chi si abbona al buio avrà in abbonamento 14 concerti e non i i soliti 12 previsti sempre tra il Teatro ABC e il MA.
L’obiettivo di Catania Jazz è di superare entro il 30 aprile ( data finale della campagna ) il numero della stagione scorsa quando ben 550 furono coloro i quali decisero di dare fiducia alla storica associazione etnea sottoscrivendo l’abbonamento con 10 mesi di anticipo.
 


Nato ad Atessa (CH) si trasferisce a Roma giovanissimo ed è proprio nella capitale che inizia ad affiancarsi ad artisti italiani e internazionali di grande profilo.

Negli anni ha collaborato con numerosi artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen,Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Daniele Scannapieco, Maurizio Giammarco, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Luca Mannutza, Salvatore Bonafede, Karima, Max Ionata, Ada Montellanicoe molti altri.


Il suo ultimo album si Intitola “SPARKLE” per Jando Music/Via Veneto jazz (Aprile 2016) con alcune stelle del jazz italiano: Flavio Boltro – tromba, Luca Mannutza – piano, Luca Fattorini – contrabbasso e la partecipazione di Karima sul brano “E po che fa” di Pino Daniele.

Molti i suoi dischi di successo TRANETY e TRANETY live, quest’ ultimo uscito in allegato con la rivista JAZZIT con Claudio Filippini al piano e Luca Bulgarelli al contrabbasso, “DRUMPET“, disco realizzato in duo insieme a Fabrizio Bosso alla tromba, ricordiamo anche LUNAR, disco sperimentale per l’etichetta Schema Records in duo con Luca Mannutza al piano e tastiere, “DRUMONK” omaggio a Thelonius Monk, l’album d’esordio SWEET REVELATION del 2000 e recentemente rimasterizzato in giappone per la Alborè jazz, SCHEMA SEXTET altro disco importantissimo con Petrella, Giuliani, Bosso, Lussu, PHIL WOODS meets the italian new generation con la partecipazione di Franco D’ Andrea, PARADOXA con Salvatore Bonafede etc

Formazione

Lorenzo Tucci     batteria

Luca Mannutza – piano

Luca Fattorini  – contrabbasso

Daniele Scannapieco – sax

Share