• Questo evento è passato.

‘Country for Old Men” è l’ultimo lavoro discografico di John Scofield, e va a pescare la propria ispirazione, a livello compositivo, nella musica country.

Un mondo vero e proprio, tipicamente americano, carico di interpreti e tradizioni, che fornisce a Scofield e ai suoi eccellenti compagni di strada. I brani scelti sono statitrasformati in qualcosa che assomiglia molto ad un tributo d’amore verso un repertorio che lo stesso Scofield ha detto essere sempre stato parte della sua vita. Hank Williams, Dolly Parton, Merle Haggard, George Jones, Jack Clement, Johnny Mercer, ma anche alcuni traditional ed un brano di Shania Twain, la scaletta firmata da John Scofield non potrebbe essere delle più sorprendenti.
‘Country for Old Men”, pubblicato dalla leggendaria etichetta Impulse, è risultato vincitore di ben due Grammy Award 2017: E’ stato premiato con il Grammy Award 2017 categoria Best Jazz Instrumental Album ed inoltre il brano I’m So Lonesome I Could Cry, è stato premiato Best Improvised Jazz Solo John Scofield solist, sempre tratto dal’ultimo album.
http://www.jazzitalia.net/viscomunicatoemb.asp?EN=0&ID=23765

Nella sua lunga parabola artistica il chitarrista John Scofield, nato a Dayton (Ohio) nel dicembre del 1951, ha avuto numerose soddisfazioni di grande spessore, dalle esperienze come sideman nei gruppi di Charles Mingus, Miles Davis, Chet Baker, George Duke, Joe Henderson, Billy Cobham ed Herbie Hancock, per citare solo i più famosi, ai numerosissimi album come leader di grande successo, a partire dal bellissimo Live del 1977 per la etichetta Enja. Eppure, anche in presenza di risultati artistici così importanti e prolungati nel tempo, un terribile evento come la morte improvvisa del figlio Evan, avvenuta a luglio del 2013, non poteva non lasciarlo in uno stato di grande prostrazione. In questi casi la musica fortunatamente ha il potere di agire come unguento miracoloso. Dapprima il bravo chitarrista ha inciso un album in quartetto con Joe Lovano, rispolverando vecchie consuetudini, con eccellenti risultati: infatti con quell’album, uscito per la Impulse! nel 2015 con il titolo Past Present, il chitarrista si è portato a casa un bel Grammy. Immancabilmente era pieno di riferimenti alla scomparsa del figlio e segnava un po’ un ritorno di Scofield agli umori dei suoi dischi più jazzistici e raccolti. Adesso, dopo non molti mesi, arriva questo ottimo Country for Old Men che molto coraggiosamente va a pescare la propria ispirazione, a livello compositivo, nella musica country.

Formazione

John Scofield, guitar
Sullivan Fortner, organ, piano
Vincente Archer, bass
Bill Stewart, drums

Share